martedì 10 dicembre 2013

Galileo-sustermans2

.

martedì 10 dicembre 2013

la Repubblica

.

→ Maurizio Ricci La fine dell’economia. Così siamo entrati nell’era della crescita zero. Mai più boom, espansione addio: la colpa è delle bolle speculative, ma anche delle disuguaglianze. Le ultime teorie di Krugman e Summers: ci manca l’equivalente dell’invenzione della lampadina

.

Francesco Erbani Il grande Scottie. Diario intimo di un crollo. Il lato nascosto di Fitzgerald. L’autore di “Gatsby” voleva raccogliere i suoi scritti autobiografici. Ora il progetto si realizza per la prima volta in un volume che esce in Italia

.

Roberto Esposito Perché la politica è vita (e viceversa). Machiavelli e la lezione del “Principe” cinque secoli dopo

.

Corriere della Sera

.

  Paolo Mieli Galileo «giullare» umanista. L’altra faccia di una vittima. Brillante cortigiano dei Medici, amava filosofia e poesia. Un’immagine fuori dagli stereotipi nella ricerca dello storico americano Heilbron. È riduttivo ritrarre l’astronomo come un eroe della rivoluzione scientifica

.

Sebastiano Maffettone I principi della Nuova Università contro la ricerca e il pensiero critico

.

la Stampa

.

Vittorio Sabadin Cromwell, cinque anni per creare un impero. Nel racconto di Newbury, l’uomo che fondò la potenza britannica e le fornì i pilastri su cui si è retta per tre secoli: Esercito e Marina

.

l’Unità

.

Luca Baccelli «Il Principe» in esilio. Cinquecento anni fa Machiavelli scrive la più famosa delle sue lettere. Il filosofo inaugura una stagione in cui la politica ha saputo interpretare, indirizzare e governare processi e conflitti economici e sociali. Quanto siamo lontani da lui oggi?

.

Angelo Guglielmi Vita di Chiara. Lo splendore del supplizioDacia Maraini compone un ritratto della santa e dei sacrifici fatti per ritrovare l’innocenza

.

il manifesto

.

→ Francesco Antonelli L’università, agone per le guerre moderne. «Homo Academicus» di Pierre Bourdieu, pubblicato da Dedalo

.

Davide Gallo Lassere Quel golpe contro l’Europa. Tempi presenti. La crescita abnorme della finanza non è un incidente di percorso, ma uno dei pilastri della globalizzazione. Da qui la centralità della cosiddetta produzione immateriale. In questo scenario, la Banca centrale europea ha compiuto un atto di forza contro i trattati per governare la crisi. Un’intervista con l’economista Yann-Moulier Boutang

.

il Foglio

.

Guido Vitiello In principio era Berlinguer. Perché a liquidare i sentimenti di un’intera generazione sarà un giovanotto con la giacca di Fonzie

.

il Giornale

.

Massimiliano Parente Ecco i racconti di Joyce che fanno litigare i fan

.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...