mensili ottobre/novembre 2013

IL-55-cover_258

.

IL – il Sole 24Ore novembre 2013

.

Francesco Pacifico Gioni, l’arte e i disegni sui tovaglioli. Con la Fondazione Trussardi inaugura la grande personale di Allora & Calzadilla e a New York prepara una mostra sul mondo arabo. Vita e opere di un instancabile curatore-globetrotter

.

Siamo pieni di segreti svelati e non sappiamo che farcene:

Stefano Pistolini Gli eroi smunti di “leaks” invecchiano presto e male perché ci piace scoprire ma poi non vogliamo sapere

.

Annalena Benini La speranza di evitare il dossieraggio privato (e di poter fare docce più serene) grazie al nuovo iPhone è un’illusione. E se semplicemente smettessimo di spiarci?

.

Ester Viola I selfie, ovvero la privacy è mia e me la invado io

.

.

→ Alfabeto Bleeding Edge. Labirinto letterario. Come orientarsi nell’ultimo romanzo di Thomas Pynchon? Marco Rossari ha elaborato una vertiginosa guida tra New York, il Deep Web e Godzilla. Un sillabario in cui ci si può perdere a ogni voce. Perché barocco è il mondo, non Pynchon

.

Antonio Sgobba Parla con lo sconosciuto. A proposito di Unknown Known, il docmentario su Donald Rumsfeld

.

Nicola Lagioia Film italiani poco italiani

.

.

cop-ott-13b

l’Indice dei libri del mese n°10 ottobre 2013

.

sommario

.

Una rassegna editoriale a 500 anni dalla stesura del Principe di Machiavelli, di Fabio Raimondi

.

L’avvento prepotente dell’Homo technologicus, di Giuseppe O. Longo

.

La censura contro Luchino Visconti, di Stefano Moretti

.

→ Come è stato costruito il caso letterario John Williams, di Caterina Ricciardi

.

Richard Matheson Tutti i racconti, di Luca Bianco e Valerio Evangelisti

.

→ Teju Cole Città aperta, di Daniela Fargione

.

Marina Viola Mio padre è stato anche Beppe Viola, di Angelo Ferracuti

.

Babele: Gramscismo, di Bruno Bongiovanni

.

→ Giulio Ferroni Gli ultimi poeti, di Lorenzo Marchese

.

Paolo Prodi Profezia vs utopia, di Vincenzo Lavenia

.

Lucia Ceci L’interesse superiore. Il Vaticano e l’Italia di Mussolini, di Alfonso Botti

.

Peter Burke Dall’Encyclopédie a Wikipedia, di Daniele Rocca

.

Gabriele Turi La cultura delle destre, di Bruno Bongiovanni

.

.

135225241-8e8e9870-b37f-4ef5-8596-30959d3830f8

le Scienze n.542 ottobre 2013

.

sommario

.

★ Meinard Kuhlmann Che cosa è reale?

Fisica quantistica. I fisici parlano di un mondo fatto di particelle e campi di forze, ma non è chiaro che cosa siano particelle e campi di forze in ambito quantistico. Invece il mondo potrebbe essere composto da fasci di proprietà, quali il colore e la forma

[★ Meinard Kuhlmann What is Real? Scientific American August 2013]

.

.

copertina

MicroMega 7/2013

sommario

LA LINEA GENERALE

Matteo Pucciarelli – Post-comunisti allo sbaraglio
Sudditanza ai dogmi del neoliberismo e resa incondizionata all’anomalia berlusconiana. Sono i due ingredienti principali del lento declino degli eredi del Partito comunista italiano. Un percorso che è andato snodandosi attraverso varie tappe: dall’opportunità sprecata della ‘svolta’ occhettiana fino alle larghe intese celebratesi con la benedizione di ‘Re Giorgio’, passando attraverso la stagione delle privatizzazioni e del furore blairiano degli anni Novanta.

SAGGIO
Sebastiano Ardita e Piercamillo Davigo – Il magistrato imparziale
Alla debolezza sempre più evidente della funzione giudiziaria – avente come corrispettivo, nell’immaginario collettivo, la figura del giudice ‘di parte e fannullone’ – non si risponde con la preoccupazione di apparire credibili agli occhi della politica, ma riscoprendo la terzietà del giudice. Quest’ultimo deve avere il coraggio e la responsabilità di sentirsi ‘solo’ e di far valere le ragioni della propria radicale impoliticità.

→ INEDITO
Martin Heidegger – Su essenza e concetto di natura, storia e Stato (presentazione di Virgilio Cesarone)
Nella trascrizione degli studenti, il testo, finora inedito in Italia, del ciclo di ‘seminari di formazione politica’ tenuti nel 1933-34 dal neorettore Martin Heidegger alle matricole dell’Università Albert Ludwig di Friburgo, in cui fornisce un’interpretazione e un inquadramento filosofici del nuovo corso politico – la ‘nazificazione’ voluta da Hitler – intrapreso dalla Germania. Un documento storico e filosofico di grande rilievo, in grado di apportare nuovi elementi a un dibattito mai sopitosi, quello riguardante i rapporti fra Heidegger e il nazionalsocialismo.

→ ICEBERG 2 – metafisica e Terzo Reich
Carlo Augusto Viano – La banalità della metafisica
Il seminario del 1933-34 Su essenza e concetto di natura, storia e Stato, che MicroMega pubblica per la prima volta in italiano, contribuisce a smentire l’alibi di Martin Heidegger circa la propria adesione al nazismo, che sarebbe stata occasionale e fondata su un equivoco. Le ‘profondità’ filosofiche del seminario, al contrario, conducono direttamente all’esaltazione del Führer, ovvero di Hitler in persona.

→ Gianni Vattimo – Martin Heidegger nazista accidentale
Martin Heidegger non fu mai un vero e proprio ideologo del Terzo Reich, quanto piuttosto un ‘nazista accidentale’. Nel momento in cui tiene i seminari inediti che MicroMega ha ora deciso di pubblicare, il filosofo tedesco andava in realtà elaborando la Kehre, la sua svolta di pensiero successiva a Essere e tempo, ed è in quel contesto che va interpretato e collocato il suo avvicinamento al movimento hitleriano.

→ Giovanni Reale – Heidegger e il nazismo
I seminari inediti di Martin Heidegger pubblicati da MicroMega aiutano a capire, focalizzando le differenze fra l’atteggiamento verso il potere del filosofo tedesco e quello tenuto da Platone, quanto sia errata l’interpretazione del pensiero politico di quest’ultimo come teorizzazione dell’assolutismo. Lungi dal trarre le conclusioni di Heidegger, che vede nel Terzo Reich la ‘realizzazione del popolo nel Führer’, Platone delinea nella Repubblica uno Stato ideale che in realtà non esiste e la cui vera essenza non risiede nelle sue strutture esteriori ma nel suo nucleo spirituale, ovvero nell’idea del Bene.

NOSTRA PATRIA È IL MONDO INTERO
Marco d’Eramo – Piazza Taksim e velleità ottomane
Il progetto politico del premier turco Erdog˘an è grandioso: riportare Istanbul ai fasti del sultanato, farne la ‘capitale del mondo’. Una strategia ‘neo-ottomana’, in aperta polemica con l’ideologia kemalista, le cui contraddizioni sono tuttavia esplose in maniera fragorosa con le proteste di piazza Taksim.

→ Vladimiro Giacché – La Cancelliera sul ghiaccio
Il trionfo di Angela Merkel dimostra la popolarità di un leader che ha saputo guidare il proprio paese nella tempesta della crisi garantendogli sicurezza e prosperità: questa è la ‘narrazione ufficiale’ con cui i media mainstream ci hanno raccontato le recenti elezioni tedesche. Ma la realtà è ben più complessa: “Lo strato di ghiaccio su cui l’economia tedesca è riuscita a pattinare con destrezza negli ultimi anni si sta assottigliando. Sono visibili già diverse crepe”. Ecco quali.

Miljenko Jergović in conversazione con Mila Orlić – La Croazia tra Europa e fantasmi fascisti
L’ingresso della Croazia nell’Unione europea, salutato la scorsa estate da una folla festante a Zagabria, è un evento passibile di interpretazioni diverse, a seconda che lo si consideri come il raggiungimento di un modello di convivenza democratica e rispettosa dei diritti delle minoranze o che lo si giudichi, in chiave antijugoslava e antibalcanica, come riaffermazione di un’identità ‘occidentale’ e cattolica. MicroMega ne ha parlato con Miljenko Jergovic´, celebre scrittore bosniaco che in Croazia vive e lavora.

MEMORIA
Adam Michnik – Di Dio, del diavolo, e del mio amico Václav
Estate del 1978. In cima al monte S´niez˙ka, al confine fra Polonia e Cecoslovacchia, avviene il primo incontro fra Václav Havel e Adam Michnik. È l’inizio di un’amicizia e di un percorso intellettuale e politico comune che unirà i due grandi dissidenti negli anni a venire. Nel saggio che qui pubblichiamo la figura di Havel viene analizzata da Michnik, in una sorta di dialogo a distanza, nei suoi diversi aspetti: dalla vocazione letteraria al retroterra filosofico, passando per il ruolo politico diprimo piano, mai ricercato attivamente ma accettato con senso di responsabilità dal presidente-scrittore.

.

.

timthumb

rivista studio

DISPACCI

 

3D, ma anche no
di Mariarosa Mancuso

 

Berlusconi spiegato al Pd
di Claudio Cerasa

 

La dolce vita a Bangkok
di Massimo Morello

Angela e l’arte della guerra
di Tonia Mastrobuoni

A lezione da Bezos 
di Federico Sarica

 

STORIA DI COPERTINA

Hillary
di Gianni Riotta

Madam President
di Paola Peduzzi

Giochiamo al 2016?
di Filippo Sensi

The Unnatural
di Giuliano da Empoli

 

ALTRE STORIE

Palazzo Grazioli
di Michele Masneri

Amazon piglia tutto
di Pascal-Emmanuel Gobry

Sparire dal mondo
di Pietro Minto

Startup e retorica
di Cesare Alemanni

Los Angeles Stories
di Tim Small

Dinosauri Everywhere
di Davide Coppo

Leviathan
di Clara Miranda Sherffig

Pier
di Marta Casadei

 

MODA

Ritratti
R. Passalacqua, J. Frantini

Noah Shadur
T. Jones, I. Orsini

Still life
A. Schultz, S. Fabbri

 

STUDIORAMA

Ingeborg a Roma
di Stefano Ciavatta

Risate da fine del mondo
di Laura Spini

L’arte della privacy
di Nicola Bozzi

Cent’anni di Robert Capa
di Fabio Severo

Gentlemen’s Club
di Rosario Morabito

Guerra e pace nell’armadio
di Marta Casadei

Rap Genius
di Vincenzo Marino

Nuovi proibizionismi
di Mattia Carzaniga

Dipingere con la mente
di Anna Momigliano

 

I WAS BORN WITH THE GIFT OF A GOLDEN VOICE
un racconto di Gianluigi Ricuperati

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...