domenica 25 agosto 2013: Domenicale

9e051394654688474a393a206ee18f17

domenica 25 agosto 2013

.

il Sole 24Ore – Domenica

.

→ Armando Massarenti Quanto scommettereste sul Governo? Filosofia minima

.

Paolo Albani Nel nome della Patafisica. una nuova biografia dell’eccentrico visionario che, con «Ubu re», scrisse uno dei testi fondamentali del teatro e con la sua «scienza» diede vita a un movimento ancora fervido

.

Alessandro Pagnini Una «Crisi» che non nega la scienza. Edmund Husserl (1859- 1938). L’ultima opera dello studioso tedesco è stata fraintesa nel suo intento fondamentale: non è un manifesto antimoderno, ma una difesa consapevole dl valore della ragione

.

Remo Bodei La forza attiva delle passioni. Tra logos e pathos. Umberto Curi Passioni Raffaello Cortina Editore

.

Umberto Bottazzini Geometria della fantasia. Corrado Segre (1863-1924). Lasciare libera l’immaginazione era fondamentale per i caposcuola di una nuova generazione di giovani matematici che, a cavallo del secolo scorso, portò l’Italia al centro della scena mondiale

.

→ Riccardo A. Goldthwaite  La Resurrezione di Firenze. Capitalismo tra ‘300 e ‘400. Annichilita dalla peste esplosa nel 1348, la città reagì e mostrò come le fondamenta dell’economia e le reti commerciali estere fossero solide: la produzione riprese a tutto ritmo

.

Gianfranco Ravasi Il lavoro degli Angeli. Uno studio indaga la tradizione e i ruoli delle figure angeliche dall’Antico e Nuovo Testamento sino ai protagonisti del pensiero contemporaneo

.

Anna Orlando Vedova detto il Tintoretto. Il maestro del Novecento protagonista di numerose rassegne nei musei civici (Correr, Ca’ Rezzonico e Ca’ Pesaro), alla Fondazione alle Zattere e San Rocco

.

Carlo Ossola «Questo immenso cinema». Le interviste in cui il grande regista francese Robert Bresson riflette sulla sua arte, sulla letteratura, sulla vita. Omaggi ai maestri e ricerca costate di ciò che ci è ignoto

.

Piero Bigongiari Il botteghino del lotto. Questo piccolo capolavoro fu scritto dal poeta quando aveva appena vent’anni. L’inconfessabile passato del vecchio Caliari riaffiora dopo decenni di volontario oblio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...