domenica 23 giugno 2013

torna-in-libreria-il-capolavoro-di-jodorowsky-L-CCbc09

Zoran Janjetov, Alejandro Jodorowsky «Prima dell’Incal»
.

domenica 23 giugno 2013

.

la Stampa

.

Pétros Márkaris Fare un film è come preparare una torta. Lo scrittore-sceneggiatore, ospite della Milanesiana, racconta la collaborazione conflittuale con il suo amico regista Theo Anghelopoulos

.

Bruno Gambarotta Cantami o Mole dell’Antonelli l’ira funesta. Il fantasma dell’architetto appare a due turisti nel nuovo libro di Culicchia. E tesse le sue ragioni, tra Vasco Rossi e Paolo Conte

.

Richard Newbury “Io e Pinter, proletari nella Londra dei ’60”. Michael Caine. Il grande attore, 80 anni, e i colleghi cockney divenuti autori “La rivoluzione sociale e culturale ci ha trasformati in star”

.

l’Unità

.

Sara Ventroni D’amore e di politica. La biografia di Iotti firmata da Luisa Lama contiene anche il carteggio con Togliatti. Il racconto di una vita a testa alta: lo studio duro la militanza, l’adesione al «partito nuovo», la consapevolezza del ruolo e della statura morale. Il libro contiene le lettere appassionate e fino ad oggi inedite tra la giovane donna e il segretario del Pci

.

Valeria Viganò  L’insegnante di biologia. Resistere alla mediocrità è la missione di Inge. La protagonista del bel romanzo di Schalansky agisce nell’ex Germania dell’est cercando di scuotere l’attenzione dei suoi allievi

.

Stefania Scateni Salviamo lo Yoga dall’Occidente. L’antica tradizione e le sue scuole rischiano di scomparire

.

Giuseppe Montesano Prima dell’Incal: pre-visioni di oggi. Profetica e allucinata la graphic-novel firmata da Jodorowsky e Janjetov

.

Avvenire

.

Julia Kristeva Un’Accademia per l’Europa. L’appello della filosofa agli intellettuali

.

Libero

.

Giuseppe Pollicelli Crepax cantore del microcosmo borghese. Palazzo Reale celebra con una retrospettiva l’arte del papà di Valentina. Tutt’altro che un rivoluzionario trotskista, il suo mondo coincideva con l’abitazione milanese

.

il Giornale

.

Daniele Abbiati Se la rivoluzione è una danza macabra sull’orlo del Nulla. Il romanzo di László Krasznahorkai. Apocalisse e ribellione, normalizzazione e conformismo: «Melancolia della resistenza» è l’allegoria di ogni società

.

Nicola Crocetti Il verso giusto. La poesia è l’arma migliore contro le bugie del mondo. Non c’è antidoto più grande alle chiacchiere di politici, economisti e tuttologi. Perché raggiunge l’essenza dei fatti e dell’anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...