domenica 9 giugno 2013 : Alias

bb0e7dbc63a04be1ddf03896472f1bed

Fausto Melotti

.

domenica 9 giugno 2013

.

il manifesto – Alias

.

Luca Briasco L’America in Iraq tra noia e sangue. Ben Fountain esordisce al romanzo con «È il tuo giorno, Billy Lynn» (minimum fax), e all’occhio straniato di un soldato affida la coscienza critica della storia, evidenziando i lati bui di una potenza spaventata

.

→ Tommaso Pincio L’arte della lettura, chiave per irrompere in interni di scrittori.  Da John Updike, lo scrittore prediletto, a Toni Morrison; da Murakami a Paul Auster; da Roth a DeLillo, tutti i ritratti di John Freeman

.

→ Enrico Terrinoni Ascolto interpretativo degli spiriti di Joyce. L’autore dell’«Ulisse» letto da Gabriele Frasca. Le lenti di McLuhan e quelle di Lacan usate per leggere l’universo semantico del classico irlandese

.

Francesca Borrelli Tra mal di vita e note a piè di pagina.  Editor, amici, parenti, e il fondo di Austin hanno contribuito a «Ogni storia d’amore è una storia di fantasmi», la biografia di DWF, ora da Stile libero

.

Stefano Garzonio Ibrido, sentimentale, in verso libero: è stile post-sovietico. Una antologia di giovani poeti a cura di Massimo Maurizio. Solo autori nati tra il 1966 e l’84, divisi in tre gruppi generazionali: da Sen-Sen’kov a Rodionov, da L’vovskij alla Stepanova, alla surreale Gejde

.

Donatella Di Cesare Condannati da foto scattate per vantarsi. Dan Porat. Inchiesta narrativa per scoprire il background di un’icona della persecuzione nazista. Romanzo, inchiesta, ricerca documentaria convergono nella trama del «Bambino di Varsavia», scritto dallo storico Dan Porat e tradotto da Rizzoli

.

Riccardo De Gennaro La cagnetta randagia va in orbita: bontà e sguardo degli animali contro il Gulag. Vasilij Grossman

.

Federico Condello Testimoni e interpreti dell’esperienza onirica nella scia di Dodds. I sognatori antichi non fanno sogni, li «vedono»: anche per questo non è facile liquidarli… Un registro di narrazioni compilato in stile affabile

.

Alessandra Sarchi Se gli eroi di Omero piangono. Achille, Priamo, Ettore, Ulisse, Patroclo (ma anche Pericle) versarono lacrime: eppure per Platone il pianto incrinava il dominio razionale del corpo. E gli eroi del mondo moderno?

.

→ Maurizio Giufrè La volontà di forme di Klee e Melotti. Entrambi consideravano le leggi geometriche e fisiche mezzi per mettere la pratica artistica in sintonia con il cosmo; per entrambi la percezione visiva sottende ordine ritmico, armonia, struttura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...