mercoledì 5 giugno 2013

crit5

Jean-Luc Godard Il disprezzo 1963

.

mercoledì 5 giugno 2013

.

la Repubblica

.

→ Barbara Spinelli L’escamotage presidenzialista

.

Adriano Sofri L’Iliade di Taranto

.

→ Gian Luca Favetto L’ultimo uomo. Albert Camus una vita da portiere. Un libro racconta l’adolescenza algerina dello scrittore francese. La famiglia, la scuola la passione per il calcio. E per la letteratura   libri

.

Massimo Ammaniti L’idea di noi che hanno i più piccoli. La coscienza nei bimbi di sei mesi. Una ricerca su “Science”

.

Francesco Erbani C’era una volta il Gruppo 63. Balestrini: «Volevamo un altro Paese ma ora è chiaro che abbiamo perso». Cinquant’anni fa nasceva il movimento letterario. Oggi uno dei protagonisti racconta quello che ne resta

.

Nadia Urbinati “Amleto aveva torto”. L’odissea di Hirschman. Una biografia dell’economista che ai numeri preferiva il dubbio e le parole

.

Corriere della Sera

.

Alberto Arbasino Quando «il mare, il suol» sono l’ovale di un telescopio. Amsterdam e la Provenza: in viaggio con «La Traviata». Alfredo sul divano a fiori, Violetta sull’orologio. Quanta nostalgia per Visconti e Lila de Nobili

.

Dario Fertilio Viaggio al termine del proprio aldilà. La moderna «Commedia» di Pressburger

.

Annachiara Sacchi 1963, e l’arte non fu più la stessa. Un anno chiave in 30 opere: Lo Savio, Manzoni & C. Un percorso inedito al Cantiere del ’900. Bazoli: «Un bene anche per l’economia»

.

Giovanni Russo Flaiano giovane e un po’ ingenuo…

.

la Stampa

.

→ Tonia Mastrobuoni Adam Smith chi ha visto la mano invisibile? L’economista Kaushik Basu smonta il mito alla base delle teorie sull’infallibilità del mercato. Che non era centrale neppure per il suo autore

.

Fiorella Minervino Da Schifano al gruppo T com’era vivace l’arte nel ’63. Quell’anno fu cruciale per la creatività italiana, già suggestionata dalla pop art americana: una mostra a Milano ne fa rivivere i fermenti

.

Fulvia Caprara Scola: il mio Fellini, un grande Pinocchio

.

l’Unità

.

Gabriella Gallozzi Nel teatro di Fellini. Ettore Scola ha finito di girare a Cinecittà il suo omaggio all’amico della «dolce vita». Visita sul set di «Che strano chiamarsi Federico» dove il regista di «Una giornata particolare» ha ricostruito i luoghi simbolo di una lunga amicizia proprio nello storico studio 5. Un viaggio sul filo della memoria e delle emozioni di due padri illustri del nostro cinema

.

Bruno Ugolini Il sangue cancellato degli operai. Il libro di Angelo Ferracuti ricostruisce la strage al porto di Ravenna nell’87. Tredici morti, un incidente prevedibile sulla nave «Elisabetta Montanari», nessuna giustizia. La storia raccontata nell’inchiesta «Il costo della vita», un testo fortissimo ed emozionante con le immagini di Dondero

.

il manifesto

.

Alessandro Leogrande Due fallimenti dietro a un disastro. Ilva di TarantoLa soluzione necessaria, decisa ieri in Cdm, rischia paradossalmente di congelare lo stato delle cose, facendo ricadere sulla collettività i costi dei mancati interventi della proprietà

.

→ Alberto Giovanni Biurso Il destino scorre dentro al cyborgIn «Artefatti. Dal postumano all’umanologia», edito da Mimesis per la cura di Maria Teresa Catena, si indaga l’alterità: l’animale, la macchina, il sacro. La nostra specie non vive isolata. Da sempre l’organismo biologico sperimenta la fusione con «corpi» tecnologici

.

il Foglio

.

★  Dell’acciaio e del pane. La tragedia dell’Ilva non può essere risolta soltanto in punto di diritto. Viale e Minopoli a confronto su quale tipo di sviluppo è oggi ammesso in Italia. Nella redazione del Foglio si sono visti, per discutere di Ilva e non solo, Guido Viale, editorialista del manifesto, Umberto Minopoli, membro dell’Assemblea parlamentare del Pd, e il direttore del Foglio, Giuliano Ferrara. Ecco cosa ne è venuto fuori.

.

Nell’estate del 2007 abbiamo chiesto ad alcuni dei nostri amici foglianti di scrivere degli appunti personali sull’idea di aldilà. Queste che ripubblichiamo sono le due pagine scritte da Giuliano Zincone e Ruggero Guarini, due amici del Foglio scomparsi a distanza di ventiquattro ore l’uno dall’altro.

.

→ Giuliano Zincone Uno spensierato salto nella luce. Il sogno di ritrovarsi bambino di sei anni a parlare da pari a pari con Leonardo da Vinci e Federico II

.

→ Ruggero Guarini Ciò che mi stupisce davvero è l’aldiqua. L’ipotesi della vita eterna è nulla di fronte all’assoluta stranezza che è il nostro esserci

.

il Giornale

.

Michel Piccoli Godard, Lang e la Bardot. Che avventura quel film. Un trio eccezionale a casa Malaparte. Dopo 50 anni torna la versione senza censure del «Disprezzo», girato a Capri dal giovane regista francese. Michel Piccoli racconta come andarono le riprese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...