domenica 12 maggio 2013: Lettura

e6380074ee82c598e3065bed60e4f3e6

Ester Grossi Fashion maniac 2012

.

domenica 12 maggio 2013

.

Corriere della Sera – la Lettura

.

Il dibattito delle idee

.

Paolo Giordano Speranza 1.0 Girano versioni svilite (2.0 o 4.6 o addirittura 5.9) di una virtù da riportare alla forma originale. Sovvertimento, generosità e infinito: i tre postulati di un’attitudine necessaria

.

Carlo Bordoni Non c’è più il progresso di una volta. Si è smarrita la fiducia in un miglioramento continuo. All’uomo postmoderno non basta consumare di più. La doppia crisi del socialismo e del liberalismo produce un disagio che potremmo chiamare «nostalgia del presente»

.

Danilo Taino La Politica che schiaccia le politiche. In Italia la lotta per il potere («Politics») prevale sulle scelte di contenuto («policies»). Una visione opposta rispetto ai Paesi anglosassoni: quasi Thatcher versus Andreotti

.

Orizzonti

.

Edoardo Boncinelli Il cervelletto di Lombroso. La neurocriminologia rilancia alcune tesi dello studioso. Ma serve cautela

.

Roberta Scorranese Parigi 1863, benvenuti nella modernità. Il 15 maggio di 150 anni fa apriva a Parigi il primo Salon des Refusés. La pittura (non solo Manet) e le lettere (non solo Baudelaire) cambiarono tutto. Con la mostra degli esclusi nasceva un mondo nuovo. E Venezia celebra il pittore di «Le déjeuner sur l’herbe»

.

Caratteri

Il Salone internazionale del libro di Torino

.

Gabriella Saba Cile, cronache (e risate) dal trauma. La prosa multiforme di chi è rimasto: il maestro resta Bolaño. E da McDonald’s più Macondo nacque il movimento McOndo. La dittatura ha segnato la narrativa: diventa metafora per Zambra, sposano il realismo Skármeta ed Edwards, mescola i generi Alberto Fuguet

.

Cristina Taglietti Agli antipodi e ritorno. La diaspora della scrittura. Esilio e nostalgia nei romanzi di chi se n’è andato. Negli Stati Uniti e in Europa la riscossa dell’accademia. Jodorowsky e Dorfmann; Sepúlveda, Meruane e Brodsky. Una terra di autori-migranti che rielaborano il lutto della lontananza

.

Javier Cercas Buttate questo articolo e leggete Bolaño. Dopo aver assaggiato una delle sue opere capirete che la domanda giusta non è perché abbia tanto successo da morto, ma perché non l’abbia avuto anche da vivo. Troppi falsi miti editoriali sull’autore cileno di culto, scomparso dieci anni fa

.

Roberto Galaverni Non ci sono postini di Neruda. Oltre il padre nobile: i destini del Paese via dai luoghi comuni. Raúl Zurita nelle sue performance arriva all’autolesione. Óscar Hahn nei sortilegi mescola linguaggi aulici e profani

.

Elisabetta Rosaspina Il numero 29 ha un’etica? No. Eyal Weizman e il male minore. «Per il successo di un’azione antiterrorismo si sceglie una cifra massima di vittime civili. È la necroeconomia ed è così che funziona»

.

Serena Danna Gli oligopoli digitali? Neppure. Robert McChesney e la Rete. «Il capitalismo ha modellato le tecnologie facendone concentrazioni di ricchezza. Soltanto lo Stato può liberalizzare Internet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...