mercoledì 16 gennaio 2013

15 (3)

Nagisa Oshima (1932-2013)

.

Rassegna stampa delle pagine culturali dei quotidiani:

mercoledì 16 gennaio 2013

.

La Repubblica

.

Daniel M. Haybron La non ricerca della felicità. Ho scoperto che non c’è nessun segreto da scoprire. Il filosofo Daniel M. Haybron, autore di “The Pursuit of Unhappiness” spiega perché ogni criterio per valutare il grado di soddisfazione o successo personali sia un fallimento

.

Luca Raffaelli Giovani, ma senza rabbia. I fumetti di Zerocalcare. Intervista all’autore delle strisce nate sul Web diventate un caso editoriale. “Io ero a quel corteo e nel corteo c’era uno scudo con il mio libro. Assurdo, no? Però poi ho capito che vale più quell’episodio di mille presenze in classifica”computer-2-1

.

★  Gad Lerner Il peso del cognome. Un grande cronista. Un uomo lacerato. Alexander Stille racconta suo padre Ugo. Il brillante volto pubblico, il dispotismo nel privato, il rapporto con il denaro, le liti con la moglie, la Resistenza. Ritratto di “una vita biforcuta”      libri

.

Umberto Galimberti Monsieur Pontalis e il dottor Freud. È morto a Parigi l’autore dell'”Enciclopedia della psicoanalisi”

.

Paolo D’Agostini Nel West di Tarantino. Sangue, spari e pistole, ma Quentin è un mago

.

Maria Pia Fusco Addio al regista Nagisa Oshima maestro del cinema “scandaloso”. Divenne famoso con “Ecco l’impero dei sensi” e “Furyo”

.

Natalia Aspesi La famiglia moderna mamma, papà e tutti gli altriAllargate, ricomposte, tradizionali. Ma anche single con figli, coppie gay e parenti adottivi. Ecco tutti i modi di dire “famiglia”
.

Corriere della Sera

.

Andrea Cirolla Pasolini, il vero pittore è un poeta. «Il contatto con l’ineffabilità di Dio crea immagini della sua bellezza». Un saggio dello scrittore custodito nell’Archivo Bonsanti di Firenze svela il suo credo estetico in periodo esistenzialista

.

Lella Ravasi Bellocchio Le radici nascoste della nostalgia. Scompare lo psicoanalista Pontalis

.

Vittorio Messori Vizi e rinascita di una Maddalena. Alessandra Borghese narra una vicenda di vendetta e conversione. Un romanzo storico tra gli antenati della famiglia, dove si intrecciano la realtà e la fantasia

.

Armando Torno Intellettuali francesi e despoti russi, l’attrazione fatale. Non c’è solo Depardieu. Dagli illuministi a Sartre un legame che neppure Napoleone potè spezzare

.

L’Unità

.

Alberto Crespi L’Impero di Oshima. Addio al regista di Kyoto che turbò l’Occidente. Aveva 80 anni, veniva da una famiglia di samurai ed  è stato il più importante cineasta giapponese del XX secolo. Maestro nell’indagare il rapporto tra Eros e Thanathos

.

Darrin McMahon Osare la felicità idea rivoluzionaria. La lectio che lo storico McMahon presenterà venerdì a Roma

.

Maria Serena Palmieri Tracy Chevalier torna in America. La celebre scrittrice alle prese con lo schiavismo. «L’ultima fuggitiva». Con il nuovo romanzo, l’autrice bestseller ci porta indietro al 1850 nel Sud degli Stati Uniti. La protagonista, Honor, aiuta gli schiavi neri a scappare

.

Teresa Numerico La scienza è un teatro. Due saggi di Feyerabend contro l’autonomia dei saperi. Secondo il filosofo viennese non esiste alcuna demarcazione tra il sapere scientifico e l’arte: si tratta di punti di vista diversi sulla realtà che possono integrarsi

.

La Stampa

.

Marco Neirotti Questo cranio s’ha da restituire? Il “Lombroso” di Torino è deciso a tenersi il teschio del pastore calabrese Giuseppe Villella. Il direttore Montaldo: “Non è un ricordino, è un pezzo di storia delle scienze, errori compresi”

.

Fulvia Caprara Django, Hobbit, Lincoln l’importante è non finireIn sala l’invasione degli ultrakolossal, ben più lunghi di due ore Tozzi: attenzione, se il film dura tanto deve essere straordinario

.

Paolo Mastrolilli Arriva il Codice Dante. Dan Brown ci porta all’ Inferno. Come un gioco di enigmi proposto via Twitter e Facebook, svelato il titolo del nuovo romanzo: è ambientato in una Firenze di misteri e passaggi segreti

.

il manifesto

.

Commiati. Se ne va Jean-Bertrand Pontalis. Uno psicoanalista tra Spinoza e Lacan. Se ne va con J.-B. Pontalis un altro di quei monumenti culturali del XX secolo, in cui sono precipitati incroci disciplinari fecondi, che hanno trovato nella psicoanalisi al tempo stesso una fonte e un approdo

.

Fabrizio Denunzio Una rimozione che riempie la scena: le lezioni di Ernst Bloch dedicate all’opera di Kant per MimesisNuova edizione di un libro dimenticato che mostra la sua attualità nel capitalismo del lavoro cognitivo

.

Piero Bevilacqua Frammenti ribelli all’ordine costituito. Memoria «Antifascismo e potere. Storia di storie» di Giuseppe Aragno. Dalla segregazione nelle carceri psichiatriche alle quattro giornate di Napoli

.

Roberta Novielli La guerriglia del cinema. È morto Nagisa Oshima, regista simbolo della svolta degli anni ’60 della nuova onda giapponese. Leggenda vivente, con i suoi film ha rovesciato il nostro immaginario.  Uno stile sperimentale sin dall’esordio, in cui la sfera politica spazzava ogni residuo melodrammatico del passato. Erotismo e morte sono al centro di molte sue opere. Autore di titoli amati da ogni generazione come «L’impero dei sensi», «Furyo» e «Notti e nebbia del Giappone»

.

Adriano Aprà Nelle strade senza nome di Tokyo l’intraducibile mistero di kokoro. Ricordo/Pesaro 1971, la rivelazione di un nuovo Giappone in Italia

.

Luke Cianelli Contro le ossessioni del potere. La sua ricerca esplorava sempre diversi soggetti e desideri di lotta. Odiava il «birignao di sinistra», quello che addestra e indottrina. Cercava altre forme, e le trovava dove gli altri non osservano: nelle vite marginali, nelle periferie di tutti i giorni

.

Il Sole 24 ore

.

Roberto Gatti Il doping e la forza degli sponsor. L’ammissione di Armstrong

.

Il Mattino

.

Corrado Ocone Eugenetica e camici bianchi, prima e dopo Hitler

.

Il Fatto Quotidiano

.

Furio Colombo Un uomo chiamato Agnelli. Non ha mai giocato a fingere di governare o di pesare sul suo Paese. Ma il suo rappresentare la situazione era chiaro e privo di ambiguità

.

Il Foglio

.

★  Annalena Benini Utili idioti. La difficoltà di stabilire quale sia il giusto tasso di stupidità funzionale sul luogo del lavoro

.

Il Giornale

.

Stefania Vitulli Ecco Lena Dunham, il pensiero forte delle ragazze fragili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...