Limonov, furore russo

Europa Quotidiano 7 novembre 2012

Limonov, furore russo

Il romanzo di Emmanuel Carrère sul controverso scrittore-politico

di Mario Lavia

Nei libri che hanno per scenario la Russia, la Russia è anche protagonista assoluta. Così in Tolstoj, Cechov, Pasternak, tutti. La Russia – l’animo russo – è imprescindibile anche in Limonov (Adelphi), romanzo-non romanzo di Emmanuel Carrère, scrittore di grande talento, uscito l’anno scorso in Francia e ora anche da noi. Carrère ci guida come sussurandoci all’orecchio le incredibili vicissitudini di Eduard Limonov, persona reale: se sia un pazzo dal volto umano o un uomo normale dal volto disumano è difficile dire. Se si tratta di un pazzo è un pazzo lucido, alla Genet; certo è che è stato scrittore geniale (a quanto ci dice Carrère), avido di vita e di morte insieme, ebbro di quella follia tipicamente russa fatta di odio per il presente, rimpianto del passato, allucinata aspirazione al futuro, la follia di Raskolnikov, di Dimitrj Karamazov, di Stavrogin, ma più “storica”, più “politica”, se così si può dire.

continua QUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...