Massimo Cacciari e la sua biblioteca

Rai 5 presenta:

La banda del book

A casa di un personaggio famoso per curiosare nella sua biblioteca personale

un programma di Costanza Melani

con la collaborazione di Francesco D’Arma

costumi Maria Baiocco

produttore esecutivo Elisabetta Foti

regia Luca Nannini

23 marzo 2011

In questa puntata, il filosofo ed ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari

Nella prima puntata LA BANDA DEL BOOK è sbarcata a Venezia. Ad aprire le porte della sua casa e a condurre i telespettatori alla scoperta della sua libreria, che conta oltre 25.000 volumi, è il filosofo Massimo Cacciari che per molti anni è stato anche sindaco di Venezia. Dagli anni ’70 ad oggi Cacciari di libri ne ha scritti tanti,  densi di riflessioni complesse ed originali ma a casa sua la banda non ha trovato solo molti libri: alternati ad oggetti originali, soprammobili curiosi e icone Cacciari coltiva una passione particolare per gli angeli, che ha studiato a lungo: ne possiede moltissimi, e fra gli Angeli dipinti da Paul Klee, ce n’è uno che è più sul genere di Andy Warhol.

vedi QUI: archivio Video RaiTV

* * *

vedi anche:

► Emanuele Severino e la sua biblioteca

.

Stavolta la banda è andata a Brescia, la Leonessa d’Italia, ospite del grandissimo filosofo Emanuele Severino. Massimo Cacciari sostiene che la filosofia del Novecento sia un dramma a due protagonisti: da una parte Heidegger e dall’altra Emanuele Severino, il pensatore dell’Essere, dell’eternità di tutti gli Enti, che ha rinvenuto nella fede del Divenire la follia dell’Occidente. Nella sua sesta puntata, mercoledì 27 aprile alle 22 su Rai5, “La banda del book” sbarca a Brescia, la Leonessa d’Italia, proprio per scoprire i libri del filosofo Emanuele Severino.

La sua villetta è piena di ricordi e di oggetti speciali, come il gigantesco Orfeo a testa in giù, opera di suo figlio Federico, che troneggia in salotto. Ma soprattutto è piena di libri. Migliaia di volumi che per lui sono semplicemente uno strumento di lavoro e di pensiero: non nutre alcuna venerazione per essi in quanto oggetti. E fondamentali, in questo senso, sono i tre volumi dei frammenti dei presocratici curati da Diels e Kranz, che gli regalarono i suoi studenti all’inizio degli anni ’50 e che Severino custodisce nel suo studio, insieme alla Metafisica di Aristotele che apparteneva al fratello maggiore. E nella libreria di chi ha dedicato ore e ore allo studio del Tempo e dell’Eternità, non poteva mancare la Recherche di Marcel Proust, una passione che il filosofo condivideva con l’amatissima moglie Esterina.

* * *

►  Beppe Severgnini

LA BANDA DEL BOOK è andata a curiosare fra gli scaffali della libreria di un giornalista e scrittore italiano di grande successo: Beppe Severgnini. Prestigiosa firma del “Corriere della Sera”, Severgnini vive nella sua città natale, Crema, nell’hinterland milanese. Lì sono andate a trovarlo Costanza Melani e le sue fide operatrici e sulla soglia di casa sono stati proprio i libri, insieme al piccolo gatto a dare loro  il benvenuto. Ma si tratta di un autentico Coup de théâtre: quei primi libri sono lì solo per accogliere gli ospiti con l’ironia di stampo british che sarà il tratto saliente di tutta l’intervista. I libri, quelli, veri, si trovano invece oltre la porta: America, Inghilterra, Francia, Russia, Cina, Indocina, Italia. Severgnini ha girato il mondo, e la sua libreria ne è una testimonianza concreta. Accanto alla statuina del Principe Milito, attaccante della sua amatissima Inter, spuntano i libri dei suoi giornalisti-scrittori preferiti: Dino Buzzati, i Barzini, e, ovviamente, quelli del suo direttore e maestro, Indro Montanelli. Ma quello che più colpisce nella libreria di Severgnini è l’originalissimo mix di cultura italiana e anglosassone, confermato dalle passioni letterarie di quand’era ragazzo. In particolare i libri dell’inglese Pelham Grenville Wodehouse e del piemontese Cesare Pavese: libri pieni di ricordi, al punto che Feria d’agosto appare letteralmente “intriso” dei colori di un’estate di tanti anni fa.

* * *

►  Natalia Aspesi

Per l’ottava puntata, La Banda è andata a Milano, a casa di una giornalista e scrittrice che da anni racconta il nostro paese con intelligenza e leggerezza: Natalia Aspesi. “Giornalista per caso”: è il titolo di un documentario che racconta la sua carriera. E per caso è in effetti il modo in cui è diventata una delle giornaliste più famose d’Italia. Da ragazza sua madre sogna per lei un posto da telefonista, ma la Società telefonica pubblica la scarta e lei finisce coll’annoiarsi in una ditta che vende macchinari per la produzione di formaggi. Ma il suo destino è scrivere e visto che la stoffa non le manca, tramite un amico approda alla redazione del quotidiano “La Notte”. Poi, grazie alle quote rosa del tempo, a quella di un altro grande quotidiano milanese: “Il Giorno”. Saranno anni fondamentali, poi, nel ’76 arriveranno l’avventura di Repubblica e anni dopo, sul Venerdì, quella della sua rubrica “Questioni di cuore”, da dove risponde ancora oggi alle lettere degli italiani in crisi sentimentale. La sua casa è letteralmente tappezzata di libri: tanti romanzi in lingua inglese, libri di storia e biografie, tanta moda, da Yves Saint Laurent a Ralph Lauren, e tanta fotografia e arte, ma anche tanto, tantissimo cinema, con le biografie dei tanti divi di Hollywood. Tra i suoi scrittori preferiti, Forster e Somerset Maugham.E sul suo comodino, spunta un libro perfetto per lei: la “Signorina Cuorinfranti” di Nathanael West, storia di un giornalista che risponde alle questioni di cuore che i lettori del suo giornale gli inviano…

* * *

►  Margherita Hack

LA BANDA DEL BOOK è sbarcata in una delle capitali del 900 letterario italiano, Trieste, per rovistare fra i libri in casa di una grande protagonista della Cultura dell’ultimo secolo. Una letterata friulana come Svevo e Saba? No, una donna di Scienza, l’astrofisica fiorentina Margherita Hack. La sua villetta è un’abitazione-biblioteca che contiene circa 25.000 volumi. Una casa che accoglie le due grandi anime del Sapere occidentale: moltissimi libri di cultura umanistica (letteratura, filosofia, religione) e altrettanti di cultura scientifica (Fisica in primis). Un vero e proprio incontro-scontro che rispecchia quello fra Margherita e Aldo, suo marito da quasi settant’anni. Aldo ha studiato per una vita testi umanistici e ha tentato di far appassionare Margherita alla filosofia… Ma invano. Lei la scienza di Platone e Kant non riesce proprio a capirla: tutte elucubrazioni astruse! Molto meglio la scienza di Newton e Einstein! Racconti e romanzi la Hack ammette di averli “leggiucchiati”, da “Pinocchio” e dalle storie di antropofagi, amatissime quand’era bambina, alla fantascienza e a Thomas Mann. E poi la saggistica politica, essenziale per una donna impegnatissima sul fronte sociale e civile da decenni, da quel lontano 1938 in cui, di colpo, prese coscienza della Realtà.

* * *

SECONDA SERIE

La banda del book 2

► Antonio Scurati
In onda domenica 6 novembre 2011

Antonio Scurati, i libri che ha letto e le loro storie sono al centro della puntata della “Banda del book”. Lo scrittore veneziano ha ospitato a casa sua Costanza Melani e i suoi compagni d’avventura per un’intervista che, come sempre, si concentra negli spazi domestici adibiti a libreria e scava nel passato e nel presente dell’ospite attraverso le letture di tutta una vita. Uno dei più stimati fra i romanzieri italiani del nuovo millennio, Scurati racconta i libri che lo hanno formato e avvicinato alla cultura. I grandi filosofi francesi postmoderni come Deleuze e Derrida – di cui Scurati è stato allievo a Parigi –, i romanzi di Henry Miller, la capacità di coinvolgimento e riflessione che ancora sprigiona da classici come Flaubert e Orwell, i rapporti fra comunicazione, politica e realtà sociale. Il tutto inframmezzato da aneddoti legati alla vita, ai libri e agli oggetti che lo circondano. Poco più che quarantenne, vincitore del premio Campiello col romanzo “Il sopravvissuto” e finalista allo Strega con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, Scurati è anche studioso del linguaggio televisivo, autore di saggi e docente universitario.

►  Francesco Guccini

In onda domenica 30 ottobre 2011

Francesco Guccini, una leggenda della nostra canzone d’autore, ha aperto la sua casa a Costanza Melani e alla Banda. Guccini, i suoi libri e le sue letture sono i protagonisti della puntata della “Banda del Book” in onda su Rai 5.
Da più di dieci anni Guccini ha cambiato dimora: dalla celeberrima “Via Paolo Fabbri 43” di Bologna , che dà il titolo a uno dei suoi album più noti, si è trasferito a Pàvana, piccolo paese dell’Appennino tosco-emiliano, dove trascorse la sua prima infanzia, negli anni della seconda guerra mondiale.
Nella casa di Pàvana, in una libreria costruita con lo stile “rustico” che caratterizza tutta l’abitazione, scorrono le passioni librarie che Guccini ha coltivato negli ultimi anni. La storia ha uno spazio speciale: contemporanea, medievale e soprattutto locale. Guccini è uno studioso della cultura, delle tradizioni e dei popoli che hanno vissuto nel corso dei secoli nelle sue stesse zone, la lingua e i dialetti sono al centro dei suoi interessi.
Non solo cultura del passato però… in casa Guccini ci sono collezioni di due fra i generi narrativi più tipici della cultura contemporanea: un’intera stanza è riservata a gialli, thriller e noir – con moltissime opere degli scrittori scandinavi in gran voga negli ultimi anni –, e ai fumetti, una passione che accompagna Guccini fin dalla più tenera età.

.

►  Claudio Sabelli Fioretti
In onda domenica 23 ottobre 2011

Claudio Sabelli Fioretti è il protagonista di una nuova interessante puntata della “Banda del book” Costanza Melani intervista il “re degli intervistatori italiani” sui libri della sua vita e per la prima volta la banda non sarà ospitata in casa dell’intervistato… Motivo? Sabelli Fioretti non conserva i libri dopo averli letti, ma li regala a biblioteche, amici, conoscenti. In una location inedita per la banda del book il grande giornalista romano ripercorre la sua vita raccontando aneddoti, pensieri ed emozioni legati ai libri. Fumetti e libri d’avventura nell’infanzia, classici latini e greci amatissimi negli anni del liceo al punto da rivisitarli in bizzarre versioni musicali…  E poi la giovinezza, coi poeti “maledetti” e i cantautori, i romanzi e i consigli letterari del suo primo direttore. I libri non sono legati però solo agli anni giovanili; in tempi recenti, ad esempio, grande passione per i romanzi di Gianrico Carofiglio, e una specie di “attrazione fatale” per La versione di Barney di Mordecai Richler. Giornalista da più di quarant’anni, ha scritto per moltissimi giornali, da Panorama a Repubblica, dal Corriere della Sera a La Stampa, solo per citarne alcuni, ed è stato più volte direttore di testata. Celebre per le sue qualità di intervistatore, è autore di libri di successo, di trasmissioni televisive e di un blog molto seguito. Da un paio d’anni, in compagnia di Giorgio Lauro, è in onda tutti i giorni su Radio2 con “Un giorno da pecora”.

.

►  Miriam Mafai
In onda domenica 16 ottobre 2011

Miriam Mafai è la protagonista di questa puntata de “La banda del book”. La grande giornalista accoglie nella sua casa romana Costanza Melani e la “banda” e li guida per le stanze e i corridoi che ospitano le sue librerie. Il racconto dei suoi interessi culturali e dei libri letti si intreccia inevitabilmente coi ricordi e le storie di una vita dedicata al giornalismo. I suoi libri? I romanzi li ha letti soprattutto in gioventù, poi è seguito l’impegno politico e lo studio, per lavoro e per passione: dunque una grande quantità di libri di storia, saggistica politica e sociologica, questione femminile. Figlia di due importanti artisti – Antonietta Raphaël e Mario Mafai –, da adolescente partecipa alla Resistenza, poi, per alcuni anni si dedica alla politica, come funzionaria del Partito Comunista. A metà degli anni ’50 inizia a fare la giornalista: corrispondente per il settimanale Vie Nuove, diventa  poi redattore parlamentare dell’Unità, direttore di Noi donne e inviato speciale per Paese Sera. Nel pieno degli anni di piombo è tra i fondatori de La Repubblica, “l’unico vero uomo del giornale” come l’ha definita Eugenio Scalfari. Autrice di diversi libri sulla storia delle donne e della sinistra italiana, è stata a lungo la compagna del dirigente comunista Giancarlo Pajetta.

.

► Piergiorgio Odifreddi

In onda domenica 9 ottobre 2011

Sono perfettamente disposti in ordine geometrico, allineati e classificati per materia i libri di Piergiorgio Odifreddi, il logico-matematico noto al grande pubblico per la sua instancabile attività di divulgatore scientifico, che “La banda del book” incontra nella sua casa torinese nella puntata in onda su Rai5 domenica 9 ottobre alle 23.30. Tra i volumi, molti quelli di filosofia, tanti studi sull’arte, le biografie e i libri di viaggi.
Raccontando il suo rapporto con i libri, Odifreddi regala aneddoti, memorie, battute talvolta graffianti e riflessioni sulla cultura, sugli uomini e sulla vita.
Nato a Cuneo nel 1950, Piergiorgio Odifreddi si è laureato in matematica all’Università di Torino, dove tuttora insegna. Nel corso degli anni ha  lavorato e insegnato nelle università di mezzo mondo. Parallelamente all’attività accademica, pubblica articoli su importanti quotidiani e scrive libri accessibili al grande pubblico. Tra i temi trattati la logica e i suoi paradossi, Darwin e Galileo, le interviste ai Premi Nobel.

.

► Ernesto Galli Della Loggia
In onda domenica 2 ottobre 2011

Nella prima puntata è Ernesto Galli Della Loggia, uno dei più prestigiosi storici ed esperti di politica italiani, ad aprire le porte della sua casa e a condurre i telespettatori in un’avventura che parte proprio dalla sua libreria.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...